Curia Vescovile Teramo

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

L’ARALDO ABRUZZESE RIPRENDE LE PUBBLICAZIONI

 

Dopo la pausa estiva più lunga del consueto, l’Araldo Abruzzese riprenderà le pubblicazioni. La pausa è stata dettata da due ragioni fondamentali.

Da una parte le dimissioni del Direttore Prof. Gino Mecca (presentate già nel 2012) che lascia, per motivi personali, dopo 16 anni di appassionata ed onorata direzione del settimanale. All’amico Gino, la gratitudine della Diocesi per la passione e generosa attività gratuita, profusa con i relativi sacrifici anche da parte della famiglia, a favore dell’Araldo che in questi ultimi anni ha raggiunto, sotto la sua direzione, traguardi lusinghieri come le 16 pagine, la stampa a colori, una buona diffusione, con la costante attenzione alla vita e al territorio.

Alla luce di tutto questo si è dovuto riflettere ed individuare la figura di un nuovo Direttore.

Dall’altra, si è posta la questione economica, conseguente alla grave crisi in atto che investe l’editoria come altri settori: diminuzione degli abbonamenti, riduzione del budget pubblicitario, come anche il disimpegno di alcuni sponsor, a fronte degli alti costi di gestione, dal personale, alla stampa e alla spedizione.

La Diocesi, tuttavia, consapevole dell’alto valore storico del suo glorioso Settimanale, nonché la sua preziosa e insostituibile funzione di informazione ed evangelizzazione nel contesto ecclesiale e civile, ha deciso di profondere ogni sforzo, pur di assicurare continuità all’ultracentenario “Araldo” (fondato nel 1904), quale patrimonio storico ed attuale della Comunità civile oltreché ecclesiale.

Le pubblicazioni riprenderanno, comunque, con una prima uscita, in formato ridotto per i necessari assestamenti tecnici, entro il mese di novembre p.v.

La Direzione del giornale sarà affidata al prof. Salvatore Coccia che, sempre presente nella redazione del Settimanale, ne ha condiviso i momenti più e meno lieti sin dal 1974, al fianco del compianto Direttore Giovanni Verna.

Un grazie particolare ai Collaboratori amministrativi ed ai Redattori, stabili ed occasionali, la cui amicizia è stata e resterà particolarmente preziosa ed indispensabile nel presente e nel futuro del nostro Araldo Abruzzese.

Ci scusiamo, inoltre, con i lettori e gli abbonati per l’involontario ritardo e chiediamo loro comprensione e rinnovata fiducia.

 

Teramo 12 Ottobre 2013

 

LA CURIA VESCOVILE

 

DIOCESI DI TERAMO-ATRI


Ufficio Comunicazioni Sociali


Ufficio Stampa

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

LA DIOCESI DI TERAMO-ATRI


IN PELLEGRINAGGIO A ROMA


Mercoledì 6 Novembre 2013

 

La Comunità Diocesana di Teramo-Atri si appresta a vivere solennemente la conclusione dell’Anno della Fede con il pellegrinaggio, che si terrà Mercoledì 6 Novembre a Roma, con due momenti distinti ed ugualmente forti: l’Udienza con Papa Francesco e la Celebrazione della Professione di Fede sulla tomba dell’Apostolo Pietro.

 Il pellegrinaggio, che ha impegnato tutte le parrocchie della Diocesi, ha richiesto il noleggio di 90  pulman per il trasporto dei 7.500 pellegrini e 50 sacerdoti accompagnatori.

Il Programma, con partenze ovviamente locali, prevede:

Ore 7/8                    Arrivi e ingresso in Piazza S. Pietro;

Ore 10.00      Udienza con il Santo Padre Papa Francesco

Ore 13.00      Pranzo al sacco

Ore 15.00      Solenne Concelebrazione Eucaristica all’Altare della Confessione, presieduta da S.E. Mons. Michele Seccia.

Al termine     Ritorno con orari e modalità a scelta delle Comunità locali.

 

Si fa presente che, per l’accesso in Piazza S. Pietro, nel settore riservato alla Diocesi, è necessario il Kit predisposto (del costo di 3 Euro), che potrà essere ritirato, dietro preventiva prenotazione, l’ultima settimana di Ottobre.

 

IL DIRETTORE

(Gino Mecca)

 

   Comunicato stampa

 

Videro e credettero. La bellezza e la gioia di essere cristiani

 

 

La mostra, promossa dalla Parrocchia Sant'Eufemia di Alba Adriatica in occasione dell’Anno della fede, sarà visitabile dal 19 al 27 ottobre 2013 nella chiesa parrocchiale.

 

Per iniziativa della Parrocchia Sant'Eufemia di Alba Adriatica, in collaborazione con le Librerie Federico II di Giulianova, sabato 19 ottobre aprirà nella Chiesa parrocchiale di Alba Adriatica, in piazza IV Novembre, la mostra Videro e credettero. La bellezza e la gioia di essere cristiani, prodotta da Itaca con il patrocinio del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, che ha concesso il logo dell'Anno della fede, del Progetto Culturale della Chiesa Italiana e dell’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della CEI.

«In un tempo nel quale Dio è diventato per molti il grande Sconosciuto e Gesù semplicemente un grande personaggio del passato» – ha detto Benedetto XVI – occorre «un rinnovato impulso, che punti a ciò che è essenziale della fede e della vita cristiana», cioè l’incontro con Cristo, vivo e presente. È questo l’intento dell’esposizione, che si colloca nell'ambito dell'Anno della fede voluto da Benedetto XVI, e portato avanti con altrettanta audacia dal

grande testimone della bellezza di Cristo quale è Papa Francesco, come occasione di

riscoperta di una fede ragionevole e piena di speranza.

La mostra, costituita da 32 pannelli suddivisi in cinque sezioni, propone un percorso di testi e immagini che, partendo dal contesto di un «mondo dopo Gesù senza Gesù», per usare un'espressione del poeta Péguy, intende mettere in luce il realismo e la ragionevolezza della fede come l'unica che può rispondere al cuore dell'uomo, fatto per l’infinito.

 

Informazioni utili

Videro e credettero. La bellezza e la gioia di essere cristiani

Chiesa parrocchiale, piazza IV Novembre

ALBA ADRIATICA

19‐27 ottobre 2013

ingresso libero

orari di apertura:

tutti i giorni 9‐12; 19‐21

informazioni e prenotazioni visite guidate:

Domenico 338 8069148